pulizie condominio

Tutto quello che devi sapere sulle pulizie condominiale per un servizio professionale ed efficiente.

Le pulizie condominiali rappresentano un servizio che può diversificarsi molto a seconda del tipo di condominio che si ha di fronte e del numero di condomini che ne fanno parte. Senz’altro perché la pulizia sia effettuata nel migliore dei modi è opportuno che l’amministratore si rivolga a un’impresa fidata e competente.

Un’impresa di pulizie condominiali si distingue per tante piccole attenzioni che vengono riposte nel servizio, con la massima cura che viene riservata sia agli interni che agli esterni, qualora il condominio sia dotato di aree di parcheggio o di giardini di cui tener cura.

Vi sono infatti imprese di pulizie che si occupano di tutti gli aspetti e che gestiscono dunque a 360 gradi questi aspetti nel condominio. Ecco dunque che sia la pulizia che il giardinaggio possono essere affidate a un unico soggetto, che provvederà a tenere il palazzo nel migliore dei modi, assecondando le esigenze specifiche dei condomini.

Ma vediamo dunque nel dettaglio come opera una ditta di pulizie e giardinaggio quando si occupa di un condominio di media grandezza.

  • Pulizia scala condominiale? Continua la lettura.

Le pulizie nel condominio: questione di professionalità e di competenza

Inutile dirlo, effettuare un lavoro di questo tipo per un condominio richiede una maestria enorme, perché non è certo la stessa cosa che lavorare con un privato.
Nel condominio infatti sono tanti i soggetti da accontentare e anche se si dialoga sempre con il solo amministratore, le possibili critiche dei diversi condomini sono dietro l’angolo in qualsiasi momento.

Ecco perché la ditta specializzata che prende in mano un incarico di questo tipo deve prestare la massima attenzione a non commettere errori.
La pulizia del condominio prevede che si gestiscano innanzitutto l’ingresso e le diverse rampe di scale presenti.
Ovviamente un condominio può essere composto anche da più di un edificio e in questo caso l’impresa di pulizie organizzerà il lavoro con più personale oppure dividendo il lavoro per fare in modo che tutto sia sempre pulito ed impeccabile.

Il contratto di pulizie per gli interni e dunque per le parti in comune del condominio può prevedere diverse cose. In molti casi l’amministratore richiede che ci si occupi anche della pulizia dei vetri delle finestre del palazzo, quelle che danno luce agli spazi comuni, nonché del portone di ingresso.

Sarà competenza della ditta, ovviamente, quella di scegliere i migliori prodotti da utilizzare per ciascuna superficie. Una ditta professionale, infatti, si distingue anche nell’essere all’avanguardia in questo senso e nel saper impiegare sempre le giuste attrezzature per ciascun tipo di servizio che deve essere effettuato.

Sempre nella pulizia degli interni rientrano anche gli ascensori, qualora siano presenti e qualora il contratto lo preveda. Soprattutto per questo tipo di pulizie è necessario che la ditta scelga dei prodotti a norma, che non siano nocivi per la salute e che siano dunque approvati a livello europeo.

Gli ascensori sono infatti ambienti chiusi ad alta frequentazione ed è per tale ragione che al loro interno possono accumularsi ancor più che sulle rampe di scale, germi e batteri di vario tipo. La loro pulizia richiede dunque la massima accortezza da parte della ditta specializzata.

Per quanto riguarda le superfici, invece, il personale specializzato della ditta sa bene come distinguerle e quindi come muoversi per la pulizia. Ovviamente il marmo verrà trattato in modo diverso rispetto a un pavimento in cotto. Si dovrà prestare attenzione a come lo si pulisce, per non correre il rischio di macchiarlo o rovinarlo.

La Pulizia degli Esterni del Condominio

Le ditte che hanno al loro interno anche il servizio di giardinaggio si occupano della pulizia dei cortili e delle altre aree condominiali, come ad esempio gli accessi ai garage o ai posti auto.

Naturalmente il servizio di pulizia degli esterni può essere più o meno complesso a seconda di quanto tali aree risultano essere ampie e magari con alberi che periodicamente devono essere sottoposti a servizio di potatura.

Tutto questo viene inserito in un piano periodico in cui si stabilisce preventivamente come e quando intervenire sulle aree esterne, per far sì che il condominio mantenga un aspetto pulito e risulti essere ben tenuto.

La Pulizia Scale Condominiali Prezzi

La pulizia scale condominiali prezzi viene effettuata dalle ditte specializzate con una periodicità che viene stabilita non solo in base alle esigenze del palazzo, ma anche in base a quanto i condomini hanno intenzione di spendere per il servizio.

Più volte la ditta opera, questo è ovvio, più alto sarà il costo della pulizia su raggio mensile o addirittura annuale. La pulizia scale condominiali prezzi infatti possono prevedere un costo prestabilito che totalizzi la spesa complessiva nell’arco dell’anno solare, oppure si può trovare molto più semplicemente un accordo che preveda un prezzo pulizie condominiali ad ore.

In ogni caso, la qualità del servizio sarà sempre garantita dalla professionalità che solo una ditta specializzata può garantire. Il risultato sarà evidente e per nulla paragonabile alle pulizie che spesso si organizzano con il fai-da-te nei condomini che intendono risparmiare sui costi ma perdono poi inevitabilmente in qualità. La pulizia scale condominiali prezzi? Scopri le info!

Pulizia Scale Condominiali Regole

Ci sono delle determinate regole condominiali pulizia scale da rispettare. Le spese di pulizia condominiali sono sempre un argomento scivoloso e possono creare anche delle discussioni tra i condomini.

Infatti, dividere in maniera equa tutte le spese condominiali, oltre ad essere complesso, può comportare sanzioni e casi di querele. Non a caso, durante tutti questi anni, sono state emanate delle normative ben precise sancite dal codice civile e volte ad assicurare e disciplinare il tutto sotto

Un Aspetto Giuridico: Pulizia Scale Condominiali Regole

Sono oggetto di proprietà comune (2) dei proprietari delle singole unità immobiliari dell’edificio, anche se aventi diritto a godimento periodico e se non risulta il contrario dal titolo (3):
1) tutte le parti dell’edificio necessarie all’uso comune, come il suolo su cui sorge l’edificio (4), le fondazioni, i muri maestri (5), i pilastri e le travi portanti, i tetti e i lastrici solari (6), le scale, i portoni di ingresso, i vestiboli, gli anditi, i portici, i cortili (7) e le facciate;
2) le aree destinate a parcheggio nonché i locali per i servizi in comune, come la portineria, incluso l’alloggio del portiere, la lavanderia, gli stenditoi e i sottotetti destinati, per le caratteristiche strutturali e funzionali, all’uso comune (8);
3) le opere, le installazioni, i manufatti di qualunque genere destinati all’uso comune, come gli ascensori (9), i pozzi, le cisterne, gli impianti idrici e fognari, i sistemi centralizzati di distribuzione e di trasmissione per il gas, per l’energia elettrica, per il riscaldamento ed il condizionamento dell’aria, per la ricezione radiotelevisiva e per l’accesso a qualunque altro genere di flusso informativo, anche da satellite o via cavo, e i relativi collegamenti fino al punto di diramazione ai locali di proprietà individuale dei singoli condomini, ovvero, in caso di impianti unitari, fino al punto di utenza, salvo quanto disposto dalle normative di settore in materia di reti pubbliche.

Come funziona la ripartizione spese pulizia scale condominiali? – Pulizia scale condominiali regole

Le spese condominiali pulizia scale necessarie (1) per la conservazione e per il godimento delle parti comuni dell’edificio [1117, 1122], per la prestazione dei servizi nell’interesse comune e per le innovazioni deliberate dalla maggioranza sono sostenute dai condomini in misura proporzionale al valore della proprietà di ciascuno [1118 2; 68 disp. att.], salvo diversa convenzione (2).
Se si tratta di cose destinate a servire i condomini in misura diversa, le spese sono ripartite in proporzione dell’uso che ciascuno può farne (3).
Qualora un edificio abbia più scale, cortili, lastrici solari, opere o impianti destinati a servire una parte dell’intero fabbricato, le spese relative alla loro manutenzione sono a carico del gruppo di condomini che ne trae utilità [1124-1126; 63 disp. att.] (4).
Info sulla ripartizione spese pulizia scale condominiali.

L’amministratore, oltre a quanto previsto dall’articolo 1129 e dalle vigenti disposizioni di legge, deve (2):
1) Pulizia scale condominiali regole: eseguire le deliberazioni dell’assemblea, convocarla annualmente per l’approvazione del rendiconto condominiale di cui all’articolo 1130 bis e curare l’osservanza del regolamento di condominio;
2) disciplinare l’uso delle cose comuni e la fruizione dei servizi nell’interesse comune, in modo che ne sia assicurato il miglior godimento a ciascuno dei condomini;
3) Pulizia scale condominiali regole: riscuotere i contributi (3) ed erogare le spese occorrenti per la manutenzione ordinaria delle parti comuni dell’edificio e per l’esercizio dei servizi comuni;
4) compiere gli atti conservativi (4) relativi alle parti comuni dell’edificio;
5) eseguire gli adempimenti fiscali;
6) curare la tenuta del registro di anagrafe condominiale contenente le generalità dei singoli proprietari e dei titolari di diritti reali e di diritti personali di godimento, comprensive del codice fiscale e della residenza o domicilio, i dati catastali di ciascuna unità immobiliare, nonché ogni dato relativo alle condizioni di sicurezza delle parti comuni dell’edificio. Ogni variazione dei dati deve essere comunicata all’amministratore in forma scritta entro sessanta giorni. L’amministratore, in caso di inerzia, mancanza o incompletezza delle comunicazioni, richiede con lettera raccomandata le informazioni necessarie alla tenuta del registro di anagrafe. Decorsi trenta giorni, in caso di omessa o incompleta risposta, l’amministratore acquisisce le informazioni necessarie, addebitandone il costo ai responsabili;
7) Pulizia scale condominiali regole: curare la tenuta del registro dei verbali delle assemblee, del registro di nomina e revoca dell’amministratore e del registro di contabilità. Nel registro dei verbali delle assemblee sono altresì annotate: le eventuali mancate costituzioni dell’assemblea, le deliberazioni nonché le brevi dichiarazioni rese dai condomini che ne hanno fatto richiesta; allo stesso registro è allegato il regolamento di condominio, ove adottato. Nel registro di nomina e revoca dell’amministratore sono annotate, in ordine cronologico, le date della nomina e della revoca di ciascun amministratore del condominio, nonché gli estremi del decreto in caso di provvedimento giudiziale. Nel registro di contabilità sono annotati in ordine cronologico, entro trenta giorni da quello dell’effettuazione, i singoli movimenti in entrata ed in uscita. Tale registro può tenersi anche con modalità informatizzate;
8) conservare tutta la documentazione inerente alla propria gestione riferibile sia al rapporto con i condomini sia allo stato tecnico-amministrativo dell’edificio e del condominio;
9) fornire al condomino che ne faccia richiesta attestazione relativa allo stato dei pagamenti degli oneri condominiali e delle eventuali liti in corso;
10) Pulizia scale condominiali regole: redigere il rendiconto condominiale annuale della gestione e convocare l’assemblea per la relativa approvazione entro centottanta giorni.

Come funziona la ripartizione spese pulizia scale condominiali? – Pulizia scale condominiali regole

(1) Spese condominiali pulizia scale : Il condomino che ha assunto la gestione delle parti comuni senza autorizzazione dell’amministratore o dell’assemblea non ha diritto al rimborso, salvo che si tratti di spesa urgente [1110] (2). Spese condominiali pulizia scale.

Pulizia Fogne Condominiali

  • Pulizia fogne condominiali

La ripartizione della pulizia fogne condominiali e sullo spurgo è a carico di tuti i condomini.

Questo perché rientra nell’articolo 1123 primo comma, salvo diverso accordo preso o già esistente. Gli unici esclusi a questa spesa sono i condomini che non usufruiscono del servizio e non possono neanche allacciarsi all’impianto come per esempio i proprietari di cantine o box auto. Pulizia fogne condominiali? Ora ti è tutto più chiaro sulla pulizia fognature condominiali.

Pulizie condominiali

Preventivo Pulizia Scale Condominiali e Preventivi Pulizie Condominiali

Chiedere dei preventivi pulizie condominiali è molto semplice! Inserisci i tuoi dati nella form, descrivi il tuo problema e inviala. Nel giro di poco tempo i nostri tecnici ti contatteranno e in maniera del tutto gratuita riceverai il tuo preventivo pulizia scale condominiale o preventivi per pulizie condominiali in generale.

Chiudi il menu
chiama fai click
chiama
chiama gratis e senza impegno 800145068